Aforismi

Citazioni in
   
Filtro
   
Auto

Powered by Dixxit

I nostri aforismi preferiti

La maggiore felicità per il maggior numero di persone è il fondamento della morale e della legge. (Jeremy Bentham)

Dio si conosce meglio nell’ignoranza (S. Agostino)

Lasceremo questo mondo stupido e cattivo così come lo abbiamo trovato arrivandoci. (Voltaire)

Quando tutti pensano nella stessa maniera, allora nessuno pensa veramente. (Walter Lippmann)

La vita è un regalo di Dio. Grazie, ma forse bastava il pensiero. (Anonimo)

Alcuni raggiungono la loro massima cattiveria nel silenzio.(Elias Canetti)

Tutto il nostro male viene dal non poter stare soli (La Bruyère)

Tutti gli uomini sarebbero dei tiranni se potessero. (Daniel Defoe)

Per disprezzare il denaro, bisogna averne moltissimo. (Catherine Deneuve)

il pensare divide, il sentire unisce. (E. Pound)

Non è la libertà che manca, mancano gli uomini liberi. (Leo Longanesi)

Talvolta un pensiero mi annebbia l’Io: sono pazzi gli altri o sono pazzo io? (Einstein)

Per chi occupa alte cariche è più utile sapersi servire di persone capaci che non esserlo egli stesso. (Luc de Clapiers de Vauvenargues)

Il divorzio è un sistema per mezzo del quale se due persone commettono un errore una sola delle due deve pagare per questo. (Len Deighton)

Anche un orologio fermo segna l’ora giusta due volte al giorno. (H. Hesse)

L’uomo libero è colui che governa il suo pensiero. (A. de Gasparin)

Io amo l’umanità. E’ la gente che non riesco a sopportare. (Charles Schultz)

Se mi etichetti mi annulli. (Kierkegaard)

Chi vola alto è sempre solo. (Nurejev)

Chi mai può vantarsi d’esser capito? Moriamo tutti incompresi. (H. de Balzac)

Le vie del Signore sono infinite. E’ la segnaletica che lascia a desiderare.

… che perder tempo a chi più sa più spiace.. (Dante Alighieri)

Ogni nazione ha il governo che si merita. (J. De Maistre)

Solo perché ci troviamo in minoranza non vuole per forza dire che abbiamo torto. (Anne Dickson)

La paura della solitudine impedisce di entrare completamente in contatto con il proprio potere personale.(Anne Dickson)

Il cinismo è l’arte di vedere le cose come sono piuttosto che come dovrebbero essere. (Oscar Wilde)

In una gerarchia ogni membro tende a raggiungere il proprio livello di incompetenza. (Arthur Bloch)

La più umile specie di superbia è l’orgoglio nazionale. In chi ne è affetto esso rivela infatti la mancanza di qualità individuali delle quali potrebbe andare orgoglioso; altrimenti non ricorrerebbe a ciò che condivide con tanti milioni di individui. (Arthur Schopenhauer)

L’anello mancante tra la scimmia e l’uomo? Siamo noi. (Konrad Lorenz)

La natura si cura solo della sopravvivenza della specie, trascurando l’individuo.

Forse oggi l’obiettivo principale non è di scoprire che cosa siamo, ma piuttosto di rifiutare quello che siamo. Dobbiamo immaginare e costruire ciò che potremmo diventare. (Michel Foucault)

L’uomo ha raccolto tutta la saggezza dei suoi predecessori, e guardate quanto è stupido! (Elias Canetti)

La razza umana non può sopportare molta realtà. (Thomas S. Eliot)

Una delle prove della divinità del Vangelo è costituita dalle prediche alle quali è sopravvissuto. (T. Woodrow Wilson)

Il suicidio è il modo che l’uomo ha per dire a Dio: “Non puoi licenziarmi, me ne vado io!”. (Bill Maher)

L’uomo è la sola bestia che si rifiuta di essere ciò che è. (Albert Camus)

Aveva la coscienza pulita. Mai usata. (Stanislaw Lec)

La vita è quello che succede mentre tu stai facendo altri progetti. (Anonimo)

Alle volte, coi libri di teologia e di filosofia, si fa una strenua fatica per capire che quanto si arriva a capire non valeva la pena di essere capito. (Carlo Dossi)