Glossario

NOTA: le definizioni contenute in questa pagina non sono complete, essendo stati omessi tutti i significati che non hanno nulla a che vedere con le finalità di questo sito.

Etica razionale

Etica fondata sul pensiero razionale e scientifico e da esso determinata, in opposizione ad altri tipi di etica fondati su principi religiosi o determinati da conformismo o motivazioni inconscie.

Etica

1. Nell’uso scientifico: branca della filosofia (detta anche “filosofia morale”) che studia la condotta morale dell’uomo e i criteri per valutarla; oppure: studio della moralità degli atti umani, dell’idea e del fondamento del dovere e della virtù.

2. Nell’uso comune: complesso delle norme morali e di comportamento proprie di un individuo, di un gruppo o di un’epoca; oppure: complesso dei principi di comportamento pubblico e privato che un individuo o un gruppo di individui scelgono e seguono.

(Vedi anche Wikipedia, Treccani, L’Espresso, De Mauro)

Razionale

Dotato di ragione, che usa la ragione o se ne lascia guidare al fine di giudicare rettamente e regolarsi efficacemente nell’azione; oppure: che procede dal ragionamento, conforme alla ragione; oppure: che è fondato su una logica rigorosa e obiettiva; oppure: concepito e attuato con rigorosa considerazione delle finalità d’uso, eliminando gli elementi superflui o puramente decorativi; oppure: che è concepito secondo ordine e logica, in modo tale da raggiungere al meglio lo scopo che si prefigge; oppure: fondato su basi scientifiche, su principi logici.

(Vedi anche De Mauro, L’Espresso)

Morale

Aggettivo: che riguarda l’agire, il comportamento umano, considerati in rapporto all’idea che si ha del bene e del male; oppure: conforme ai valori e ai principi ritenuti giusti e onesti in una determinata società o gruppo sociale; oppure: di qualcuno che si comporta, che agisce con onestà e rettitudine, che ispira la propria condotta a principi di probità e giustizia; oppure: che riguarda la facoltà dell’uomo di poter valutare, individuare e realizzare nella pratica di vita i valori fondamentali dell’esistenza individuale e collettiva; oppure: che riguarda le scelte e la condotta di una persona in base alla coscienza di ciò che è bene e di ciò che è male; oppure: che è conforme ai valori universalmente riconosciuti del bene e della giustizia; oppure: onesto, dal comportamento retto; oppure: castigato, non licenzioso.

Sostantivo: dottrina filosofica o religiosa che definisce le norme dell’agire umano; oppure: insieme di norme e precetti che regolano il comportamento umano in dipendenza da specifiche concezioni religiose, filosofiche, politiche; oppure: complesso dei principi, dei precetti che regolano il comportamento personale e collettivo, in rapporto a un determinato pensiero religioso, filosofico, culturale, politico; oppure: complesso dei princìpi di comportamento fondati sulla coscienza individuale e collettiva di ciò che è bene e di ciò che è male.

(Vedi anche De Mauro, L’Espresso)